Correzione È stato effettuato un tentativo di fare riferimento a un token che non esiste

Windows 10 è l'ultima versione di Windows secondo i funzionari Microsoft, tuttavia, continuerebbero ad aggiornarlo di volta in volta attraverso aggiornamenti cumulativi. Uno di questi aggiornamenti è stato l'aggiornamento di aprile (v1803) che ha risolto molti problemi noti con Windows 10. Tuttavia, per alcuni utenti, ha portato con sé molti bug. Uno di questi era che all'apertura di File Explorer, hanno ricevuto il seguente errore:

È stato effettuato un tentativo di fare riferimento a un token che non esiste.

Si è tentato di fare riferimento a un token che non esiste

Gli utenti potrebbero ottenere questo errore anche con altri programmi come Task Manager, Cestino, ecc.

Causa

Quando è stato rilasciato l'aggiornamento di aprile (v1803), c'erano alcuni problemi che sono stati risolti in seguito. Piuttosto, Microsoft ha fatto del suo meglio per ritardare l'aggiornamento, ma non è stato possibile poiché era già stato ritardato molto.

L'errore è fondamentalmente causato dalla corruzione dei file, sia a causa dell'aggiornamento problematico o di qualsiasi altra causa come virus o malware.

Passaggi preliminari

1] Aggiornamento di Windows: il problema causato dall'aggiornamento di aprile è stato risolto in un secondo momento e se hai scaricato l'aggiornamento in ritardo, non avresti affrontato il problema, almeno a causa dell'aggiornamento. Tuttavia, se i file sono danneggiati, il semplice aggiornamento del sistema potrebbe non risolvere la situazione. Nessun danno nel provare però. Ecco la procedura per aggiornare Windows.

2] Esegui una scansione completa di virus e malware per il tuo sistema: il problema potrebbe anche essere causato da virus e malware nel sistema. Potremmo eseguire una scansione completa di virus e malware sul sistema per aiutare con lo stesso.

Successivamente, prova le seguenti soluzioni:

Soluzione 1] Correggi i file corrotti tramite il prompt dei comandi

1] Cerca Prompt dei comandi nella barra di ricerca di Windows. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'opzione e selezionare Esegui come amministratore .

2] Nella finestra del prompt dei comandi con privilegi elevati, digita i seguenti comandi uno per uno e premi Invio dopo ogni comando per eseguirlo:

cd% WINDIR% \ System32 per / f% s in ('dir / b * .dll') fai regsvr32 / s% s

Ripara file

Il primo comando ti porta nella posizione corretta e il secondo comando registra nuovamente i file DLL.

Soluzione 2] Eseguire una scansione SFC sul sistema

Una scansione SFC verifica la presenza di file danneggiati nel sistema e, se possibile, li sostituisce. La procedura per una scansione SFC è menzionata qui.

Soluzione 3] Ripristina la versione precedente di Windows 10

Come accennato in precedenza, il semplice aggiornamento di Windows non aiuterà a risolvere il problema poiché i file sono già corrotti. Un modo migliore è ripristinare la versione precedente di Windows 10 (qualunque cosa fosse prima dell'aggiornamento di aprile v1803) e quindi aggiornarla di nuovo.

1] Fare clic su Start.

2] Tenendo premuto il tasto Maiusc, fare clic su Alimentazione e quindi su Riavvia.

3] Avvierà il sistema nella modalità Opzioni di ripristino avanzate.

4] Selezionare Risoluzione dei problemi e quindi fare clic sull'opzione Torna alla versione precedente di Windows.

Troubleshot

5] Una volta completato il processo, controlla se ha risolto il problema. In tal caso, prova ad aggiornare di nuovo Windows.

Soluzione 4] Reinstallare il sistema operativo e aggiornarlo di nuovo

Se la soluzione 3 non ha funzionato, potresti considerare di reinstallare il sistema e aggiornare nuovamente Windows.