Correzione Non possiamo firmarti con questa credenziale perché il tuo dominio non è disponibile

Gli utenti che utilizzano sistemi all'interno di organizzazioni, sistemi che dovrebbero essere aggiunti a un dominio, connessi alla rete aziendale e vincolati da un criterio di gruppo comune, hanno spesso segnalato un errore:

Non possiamo firmarti con questa credenziale perché il tuo dominio non è disponibile. Assicurati che il tuo dispositivo sia connesso alla rete della tua organizzazione e riprova. Se in precedenza hai effettuato l'accesso su questo dispositivo con un'altra credenziale, puoi accedere con quella credenziale.Non possiamo firmarti con questa credenziale perché il tuo dominio non è disponibile.

Dopo aver letto questo errore, il primo pensiero che viene in mente è che il sistema non è unito al dominio giusto e avremmo bisogno di accedere come amministratore e fare il necessario. Tuttavia, questo è raramente il caso. Piuttosto, la maggior parte degli utenti è stata in grado di accedere al proprio sistema ben prima di ricevere questo errore, quindi non dovrebbe essere che il sistema si sia improvvisamente disconnesso dal dominio.

Potremmo provare le seguenti soluzioni in sequenza per risolvere il problema:

Soluzione 1] Riavviare il sistema senza connettività di rete

Per leggere lo stato del collegamento del sistema all'organizzazione, il sistema deve essere connesso alla rete. Tuttavia, un fatto meno noto è che in realtà non è necessario accedere al sistema per collegarlo a Internet. Se una rete è stata impostata come predefinita, il sistema si connetterà alla rete prima che raggiunga la schermata di blocco. Per isolare questo problema, avremmo bisogno di disconnettere la rete e riavviare il sistema.

1] È possibile vedere l'icona della connettività di rete nell'angolo in basso a destra dello schermo. Disconnettiti dalla rete da lì.

Icona Wifi sulla schermata di blocco

2] Se ciò non è possibile, prova a disconnettere manualmente le sorgenti della connessione di rete (es. Scollega il cavo ethernet o spegni il router WiFi).

3] Riavvia il sistema e controlla se questa volta aiuta.

Se questo non funziona, accedi al sistema come amministratore per eseguire ulteriormente la risoluzione dei problemi suggerita.

Soluzione 2] Rimuovere l'utente dal gruppo di utenti protetti

Il gruppo di utenti protetti è gestito dal team IT di un'organizzazione o, in generale, dall'amministratore del server di un gruppo di sistemi gestiti. Se un utente viene aggiunto a questo gruppo, potrebbe riscontrare problemi durante l'accesso normalmente, soprattutto se l'aggiunta è recente. A volte, cambia il dominio associato (è successo con me due volte). Pertanto, dovremmo contattare il team che controlla le autorizzazioni in Active Directory per apportare le modifiche di conseguenza.

Soluzione 3] Utilizzo dello snap-in dei criteri di sicurezza

1] Premere Win + R per aprire la finestra Esegui . Digitare il comando secpol.msc e premere Invio per aprire lo snap-in Criterio di sicurezza.

2] Vai a Impostazioni di sicurezza >> Criteri locali >> Opzioni di sicurezza .

3] Nel riquadro di destra, individuare il criterio Accesso interattivo: Numero di accessi precedenti da memorizzare nella cache (nel caso in cui il controller di dominio non sia disponibile) e fare doppio clic su di esso per modificarne il valore. Modificare il valore se "Non memorizzare nella cache gli accessi" a 0.

Modifica criteri locali

Soluzione 4] Modificare l'indirizzo del server DNS

1] Premere Win + R per aprire la finestra Esegui e digitare il comando ncpa.cpl . Premere Invio per aprire la finestra Connessioni di rete.

2] Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla scheda di rete e selezionare Proprietà . Potrebbe essere necessaria l'autorizzazione di amministratore per lo stesso.

Proprietà Wi-Fi

3] Fare doppio clic su Protocollo Internet versione 4 per aprirne le proprietà.

Protocollo Internet versione 4

4] Spostare il pulsante di opzione su Utilizza il seguente indirizzo del server DNS.

5] Immettere i seguenti valori:

Indirizzo DNS preferito: 8.8.8.8

Indirizzo DNS alternativo: 8.8.4.4

Cambia Dns

6] Fare clic su OK per salvare le impostazioni e riavviare il sistema.

Soluzione 6] Rimuovere il profilo danneggiato dall'editor del registro

1. Cerca regedit nella casella di ricerca di Windows 10 e apri l'editor del registro.

2. Prima di procedere, basta eseguire un backup dell'editor del registro andando su file> Esporta nell'editor del registro.

3. Ora, vai al seguente percorso nell'editor del registro.

HKEY_LOCAL_MACHINE \ SOFTWARE \ Microsoft \ Windows NT \ CurrentVersion \ ProfileList

4. Espandi l'elenco dei profili e trova la chiave nel menu a sinistra con .bak alla fine nel formato (S-1-5-21-XXXX… XX), dove xx… .xx è un numero qualsiasi.

Deve esserci un'altra chiave con lo stesso numero senza avere .bak alla fine. Elimina quello.

Profilo Regedit danneggiato

5. Ora, rinomina la chiave con .bak alla fine e rimuovi .bak alla fine.

6. Riavvia il computer

Spero che sia d'aiuto!